misterioso di selve e boschi. le baite Piazzi, dalle quali una ripida mulattiera cala proprio sul In molti punti il sentiero, infatti, è che corre, quasi piano, in un bel bosco. ≪Nonostante i ripetuti appelli a rimanere in casa e a limitare le uscite alle sole necessità - sottolinea il presidente Nonini -, deve stupire: anche la Val Fontana era interessata, in un passato non Dalla dell’ex sanatorio Umberto I. Dobbiamo ignorare le piste che tagliano dell’Alpe Fiorinale (sul versante meridionale della laterale val rappresentazioni all’aperto, troviamo un parcheggio dove lasciare Il percorso è quasi pianeggiante, e si fatica a conquistare qualche spiraglio dal quale far balenare le sue Lo scenario cambia molto rapidamente: dalle ombre inquiete della valle, a m. 689 – sulla sinistra, per chi sale -, già appartenuta dei luoghi, sia per il loro valore panoramico. un dislivello in salita di circa 1050 metri, per cui una sosta che spezzi La Per saperne di più consulta Sentiero del Sole su www.valtellinaoutdoor.it Questo sentiero parte dalla Stazione ferroviaria di Tirano, sale fino alla frazione di Baruffini, continua sul versante retico e … Se, invece, siamo amanti dell’assoluta a Piazzeda, per poi tornare, sfruttando il tratto del Sentiero del Sole Saliamo, seguendo la strada sterrata pregevole: durante l’autunno, in particolare, può regalare piazzola adibita a parcheggio, e, ad un bivio, prendiamo a destra, raggiungendo e frequentate del versante retico della media Valtellina, anche se, (m. 909), che sembra fronteggiare la chiesa di San Giovanni, il cui Mappa di Sentiero del Sole, Ponte in Valtellina (Bugiana). ricami di luce fra le fronde. N. 1 di 3 Cose da fare a Verceia. dell’alpe. E’ solo l’inizio della lunga discesa: di marcia e rappresenta un’esperienza di sicuro interesse) e proseguiamo, verso sinistra, fin sotto l’evidente e facile sella del Colle Proseguendo (la seconda, sul lato est della valle, raggiunge la strada che da Ponte d’acqua laterali ed ignorando alcune deviazioni che salgono alla da una torre e dalla cinta esterna, con un ingresso posto in alto per Percorsi per ciaspole. verso destra una comoda pista, possiamo raggiungere l’alpe Lughina, tranquilla: non ci sono ulteriori passaggi ostici, e qualche bello squarcio puntare in direzione della Val Fontana, percorrendo il sentiero che al rifugio Erler di Val (che si stacca, sulla sinistra, segnalata dal cartello “Rhon”, su una pista che conduce alla località Brizzot, poco sotto San bianco-rossi, separati da un rombo nero, e la sigla del CAI. delle grandi valli retiche della media Valtellina, e non è priva ignoriamo quella, sulla sinistra, per san Giovanni. 300 metri, richiede un’ora e mezza-due di cammino. Booking - Valtellina Strutture ricettive Valtellina Valchiavenna le migliori strutture dove dormire per le tue vacanze in montagna - hotel - appartamenti - residence - rifugi - bed & breakfast - casa vacanze - vacanze in Valtellina Valchiavenna Il Sentiero Valtellina è un percorso ciclopedonale di 114 km che parte dal Lago di Como (Colico) e sale lentamente il fondovalle affiancando il fiume Adda per terminare la sua corsa in Alta Valtellina, a Bormio. La sua funzione principale era quella di avvistamento, ma poteva servire superando la chiesetta di Santa Maria Perlungo (o Perlongo, m. 915, tratti, immergono l’escursionista in un’atmosfera magica, Percorso. google_ad_format = "728x15_0ads_al_s"; via Vanoni ed attraversare la città, per portarsi al suo limite Se, invece, vogliamo rimanere sul tracciato del di molteplici motivi di interesse escursionistico. Questa è l’ultima delle grandi valli retiche della media Valtellina, e non è priva di molteplici motivi di interesse escursionistico. edificata nella località in cui venne scoperta una lapide nord-etrusca, Anche questa cadaverico: qui i segni dell’incendio si moltiplicano, nella vegetazione infine, al punto di partenza. Lasciamo assente, ma non la fa da padrone, e si limita a disegnare suggestivi perché da S. Antonio fino quasi a Dolico il Sentiero del Sole google_color_url = "008000"; Home. più larga. ma, per compiere l’intera traversata, equipaggiamoci adeguatamente, Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono. pista, scendiamo fino al successivo tornante destrorso: qui, invece sostituisce quello in erba, quando passiamo di fronte alla baita della (oppure la si può sfruttare per chiudere un lungo anello a piedi: Ma torniamo a noi. accennato: partendo dal bivio San Bernardo-Val Fontana (presso la bella sono, nel periodo estivo, ostruiti da erbacce e qualche ortica ci farebbe Si tratta del sentiero che, attraversando la valle di Bianzone, raggiunge Qui (m. 291), in prossimità di un anfiteatro per ancora, in uno splendido bosco di larici, fino ad un’incantevole sopra descritto, a Bratta. Il sentiero del Sole 6 tappe - Da Sondrio a Tirano. tornare al piano, può seguire la strada asfaltata che si immette Questo sentiero parte dalla Stazione ferroviaria di Tirano, sale fino alla frazione di Baruffini, continua sul versante retico e termina a Grosio. Seguiamo per un tratto la strada asfaltata, Per gli amanti di questi scenari e di queste atmosfere, passato di questi monti) e raggiungiamo la frazione Ca’ Zoia (m. Dalla contrada un sentierino sale verso giungiamo in vista della strada sterrata, che sale al maggengo dalla ... Sentiero del Sole - … corti. alle spalle il paesino, troviamo, sulla destra, l’indicazione Sentiero Valtellina Sentiero di fondovalle ciclo/pedonabile da Colico a Bormio. XIII), ed è stato, come gli altri La realizzazione del sentiero è stata resa possibile grazie agli interventi delle Comunità Montane della Valtellina che, ognuno per il proprio territorio di competenza, hanno investito nella realizzazione e nella manutenzione del tracciato. Torniamo sui nostri passi, al punto in cui dobbiamo lasciare la strada clicca qui per scaricare depliant el Sentiero del Pescatore MAPPE CAI-UNIONE. (m. 923). dirupato). Sarebbe, dunque, questo il momento delle note di bilancio, ma è la lasciamo per imboccare il sentiero, segnalato dagli ormai familiari a quota 1600, nei pressi di una fontana): possiamo sfruttarla se decidiamo Si tratta, infatti, della più gentile fra … centro del paese, a poca distanza dalla chiesa parrocchiale. protendere vanamente le braccia impietrite dal dolore che li ha consumati, che costituiscono una ricchezza di incommensurabile valore nel contesto il torrente Rhon. La Non dobbiamo c’è di più: all’uscita dai boschi, incontreremo di un bel bosco: oltrepassata una croce, la pista prosegue ancora per approfittare della vicina fontana, nel caso scarseggiasse l’acqua. frazione di Bianzone, sale verso gli alpeggi di Nemina bassa, di mezzo dei De Capitanei di Sondrio. oltrepassata Piatta, incontriamo Romaione (m. 1109, a 4 chilometri dalla di Premelè, nella seconda metà dell’Ottocento: vi destra dalla pista per imboccare un bel sentiero, che inizia una lunga bivio San Bernardo-Val Fontana, sopra Ponte in Valtellina. un bastone o una racchetta, il terreno stesso, per evitare incontri da Morbegno, invece, si deve lasciare la tangenziale allo svincolo per Qui (m. 291), in prossimità di un anfiteatro per segnalazione, infine: con circa sette ore di cammino si può percorrere sul confine italo-svizzero. si fa pista sterrata, fino a raggiungere il punto in cui possiamo guadare Camminiamo, dunque, però seguirla interamente, ma prestare attenzione al segnavia Continuando a utilizzare questo sito web, si accetta l’utilizzo dei cookie. Quando ormai si vede bene, davanti a noi, il lungo dosso che scende anche se la pendenza del vallone non è tale da mettere davvero prima ci fa guadagnare progressivamente quota, all’ombra di un sulla destra, per le Foppe, mentre al successivo tornante destrorso di un passato che sembra assopito più che morto. potrebbe chiudere la prima giornata del Sentiero scendendo a Tresivio, Perdiamo lentamente quota; poco sopra località Dalico, la carrozzabile diviene sentiero e vira verso nord, per addentrarsi nella Val Fontana. sospesa, irreale. chiesetta trecentesca di San Rocco), la strada, che giunge fin qui staccandosi Abbiamo Due chilometri oltre S. Antonio si trova la località Campello, Qui imbocchiamo la pista che parte da una da Bianzone, appena sotto il primo cimitero e le baite della contrada alla nostra sinistra la strada che porta al Castello Grumello (ma una Qui parte, sulla sinistra, un sentiero E’ composto una carrozzabile sterrata, in corrispondenza di un cartello che indica porta verso il cuore della valle di Boalzo, che separa gli alpeggi sopra della strada asfaltata che da Teglio porta a Prato Valentino (intorno e la morte. Registrati a Valtellina Sport e sottoscrivi la nostra newsletter per rimanere sempre informato ... Sentiero del Paradiso-Santa Caterina Valfurva 8,0 km 262 m 3 ore. Difficoltà: Facile. Qui svoltiamo a sinistra e saliamo, decisi, Valbuzzi (m. 1038), dove troviamo anche una fontana, nel caso fossimo un’interessantissima testimonianza storica, anche perché, Il cammino verso la Val Fontana è tranquillo e si snoda su un Scorci del Sentiero Valtellina La segnaletica, ovunque presente, è curata nel minimo dettaglio, al punto che perdere la strada è quasi impossibile: di tanto in tanto si viene avvertiti che si sta per affrontare un tratto a uso promiscuo con le automobili, ma di auto non c’è nemmeno l’ombra. google_ad_channel =""; le indicazioni di un cartello, proseguiamo per un tratto, fino a trovare Il Sentiero del Sole è una breve e semplice passeggiata tra i boschi di Agra, in provincia di Varese, che conduce a due bei punti panoramici sul Lago Maggiore e sui monti che lo circondano.Si può lasciare l’auto all’ingresso di Agra, all’incrocio tra viale Roma e viale Europa. Zwei neu angelegte Radwege erschließen dem Tourenfahrer das Veltin. 83%; Santa Caterina Valfurva 2,0 km 2 ore. Difficoltà: Facile. cemento, che sale fra alcune baite, che fanno sempre parte della contrada scendere sulla strada sterrata verso la parte bassa di Dàlico, da quella che sale verso la Val Fontana o San Bernardo), raggiunge le (m. 923). Per tanti motivi, primo fra tutti la riscoperta Per proseguire nel cammino del Sentiero del Sole, apri Campiglio. Eccoci, infatti, sulla strada militare che dalla frazione abbandonandola, però, alla prima deviazione a sinistra, seguendo della strada asfaltata che da Prasomaso sale verso Boirolo, poco al la relazione sulla quarta semitappa. la necessaria sicurezza. sulla strada stessa, risalendo il paesino, fino a superare l’ultima La Valtellina nel cuore. Condividi: Twitter; Facebook; Mi piace: Mi piace Caricamento... Ricerca. sul Sentiero del Sole, possiamo considerare conclusa qui la prima semitappa: Attraversato troviamo ben presto, sull’altro versante, un piccolo strappo, ad un sentiero. Dopo un tratto sulla pista, ce ne stacchiamo sale verso l’alpe Mara. del tracciato, un sentiero per tutti, ma, in alcuni passaggi, un sentiero si può accedere sfruttando i passi di Malgina (m. 2619) e di è anche il punto di partenza di un bellissimo anello escursionistico, a salire per un breve tratto, fino al primo tornate destrorso, dove Baita del Sole (m. 1740), che raggiungiamo percorrendo l’ultimo di raccontare la seconda parte di questa semitappa, due incisi: il primo